Intervista a Maria Campitelli

foto di Federico Fait

Ieri sera in molo IV si è tenuto lo spettacolo Ursus multimedia project promosso dal  gruppo 78 . Prima dell’inizio dell’evento che ha intrattenuto le numerose persone  presenti con danze verticali a tempo di musica, siamo riusciti a scambiare quattro parole con la curatrice  Maria Campitelli.
D: Abbiamo visto che il progetto Città radiosa si compone di tre fasi la prima delle quali  è la mappatura dei siti dismessi. Quali solo gli elementi da voi utilizzati per eleggere tali luoghi? La notorietà può influenzare la vostra scelta?
R: La mappatura è un discorso aperto a tutti dove ognuno può dare il proprio contributo, ogni artista è libero di proporre le candidature che più si avvicinano alla sua sensibilità e alla sua idea di rinnovamento.
D: Come possono degli eventi temporanei dare vita a degli esiti duraturi ?
R: Lo scopo degli eventi temporanei e quello di richiamare l’attenzione della cittadinanza e di altri organi locali verso queste aree insolute, con la speranza di coinvolgerli nei processi  di recupero che  possano portare a degli esiti duraturi. Nel caso del pontone Ursus il nostro progetto ha trovato numerosi sostenitori fra cui Trieste Terminal passeggeri e la Guardia costiera ausiliaria, che insieme a noi condividono la volontà si trasformare la vecchia Gru in una cornice stabile per eventi d’arte.
D: Come è possibile riprogettare questi “spazi indecisi” senza tradirne l’essenza decadente  che li rende tanto affascinanti?
R: La volontà dei nostri progetti è quella di valorizzare questi siti, magari destinandoli a nuove destinazioni, senza stravolgerne l’essenza di veri e propri depositi di storia. Rifacendoci a laboratori di arte urbana come gli Stalker la nostra idea è quella di adottare interventi leggeri capaci di approciarsi con rispetto alla memoria del luogo.
D: Quali saranno i prossimi luoghi da riprogettare?
R: Adesso stiamo lavorando per organizzare una giornata evento in Porto Vecchio che avrà come protagonista l’ex mensa portuale all’interno della quale interverranno sovrapponendosi diversi artisti.
Federico
Questa voce è stata pubblicata in eventi, News. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...