#Save the date – Il riuso dei beni sequestrati alla Camorra

Fotografia ed elaborazione di: ©davidemariapalusa ©micheleradoslovich

Domani, sabato 26 gennaio 2013, per gli Eventi Collaterali di Piazza dell’Architettura prenderà vita una tavola rotonda dal titolo ‘IL RIUSO DEI BENI SEQUESTRATI ALLA CAMORRA’ alle ore 17:30 all’auditorium del Museo Revoltella.

In seguito al concorso indetto dal Comune di Casal di Principe per il recupero e la trasformazione di una villa sequestrata alla camorra in centro di prima accoglienza per migranti, l’evento si compone di diversi episodi: l’esposizione dei progetti presentati al concorso, un incontro-dibattito alla presenza di Giulia Mari, presidente dell’Associazione RIME di Trieste (Responsabilità Impegno Memoria Educazione) sul tema ‘I confini del riuso: la riqualificazione e la gestione dei beni sequestrati alla mafia’ e da una lettura scenica di brani tratti da Mostri, di Rosario La Rossa. A seguire un aperitivo con i prodotti di LIBERA TERRA.

Auditorium Museo Revoltella – Sabato 26 gennaio 2013, ore 17.30
Lettura scenica a cura dell’associazione RIME
tavola rotonda
Giuseppe Pagano, fondatore de La Nuova Cucina Organizzata e presidente della cooperativa
sociale Agropoli
Il “riuso”: l’esperienza di NCO, della cooperativa Agropoli e la gestione di tutti i beni confiscati e
amministrati da Agrorinasce
Massimo Rocco, presidente della cooperativa Terre di Don Peppe Diana
Il “riuso”: la cooperativa Terre di Don Peppe Diana
Stefano Scorzato, cooperativa La Quercia
E!STATE LIBERI! L’esperienza di migliaia di ragazzi nei campi estivi di LiberaTerra
Marco Ragonese, architetto
I progetti vincitori del concorso “Dal degrado alla bellezza” – Concorso di idee per il recupero e la
rivitalizzazione urbana di immobili confiscati alla camorra
Marina Osenda, associazione Libera a Trieste
moderatrice Giulia Mari, presidente dell’associazione RIME

Bookshop Museo Revoltella – Sabato 26 gennaio 2013, ore 19.30
Aperitivo con i prodotti di LIBERA TERRA

Francesco Iuretig
Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...